Ray Ban Di Legno

Probabilmente non c regista cinematografico(italiano ma non solo)capace, come Pupi Avati, di ri creare il passato, fatto di tradizioni, il che vuol dire anche lacci e lacciuoli di superstizioni, credenze, idee ricevute, altro ancora. Ne”IL cuore grande delle ragazze”(anche in forma di romanzo, mi sembra, dello stesso Pupi Avati, ma forse mi sbaglio, non riuscendo pi a rintracciare l informazione a suo tempo letta)tutto questo per cos dire, all potenza e i rituali legati al matrimonio diventano quasi ossessivi. Ne”IL cuore grande delle ragazze”(anche in forma di romanzo, mi sembra, dello stesso Pupi Avati, ma forse mi sbaglio, non riuscendo pi a rintracciare l informazione a suo tempo letta)tutto questo per cos dire, all potenza e i rituali legati al matrimonio diventano quasi ossessivi.

Lo sguardo sognante di chi in barba alle concessioni riesce ancora a sottoscrivere un mondo popolato di magia che delinea travagliati percorsi esistenziali. Non a caso, nella carta, ha catturato la “bad girl” transgenerazionale per eccellenza: Buffy, la cacciatrice.Figlio di un’insegnante liceale e attivista politica e dello sceneggiatore televisivo Tom Whedon (autore peraltro di sitcom come Alice, Benson, ma soprattutto The Donna Reed Show), fratello dell’attore e assistente alla produzione Zack Whedon e dei cantanti Jed e Samuel Whedon, Josh Whedon è uno degli sceneggiatori televisivi più formidabili d’America per quel che riguarda il settore fantasy horror.Ateo, sposato con Kai Cole, dalla quale ha avuto due figli (Arden e Squire), si è laureato alla Wesleyan University nel 1987, cominciando a lavorare, a soli 25 anni, come produttore della sitcom Pappa e ciccia, che ha portato al successo internazionale Roseanne Barr, diventandone persino autore. Stabilitosi a Los Angeles, continua la sua attività di scrittore, sia per serie tv della NBC come Fra nonni e nipoti, sia per i fumetti della Dark House Comics o della Marvel.Dopo aver firmato un contratto con la Disney, che da qui in poi lo supporterà artisticamente, firma la sceneggiatura di Toy Story (1995) di John Lasseter, ottenendo una nomination all’Oscar.Buffy L’ammazzavampiri dietro la sua penna che nasce il quarto capitolo della saga di Alien Alien La clonazione ed è sempre dalla sua penna che si sviluppa una delle saghe televisive, cinematografiche e fumettistiche più di culto a cavallo degli anni Novanta e Duemila: Buffy L’ammazzavampiri.La storia di una ragazza qualunque che improvvisamente entra nel mondo del soprannaturale poiché il suo destino è quello di cacciare i vampiri, nonché ogni genere di mostro possibile e immaginabile, diventa una vera e propria onda di successo.

Leave A Reply